Web

Consulente seo per ecommerce

Hai un e-commerce, un budget per SEO e marketing e hai capito che grazie alla SEO puoi posizionare meglio i tuoi prodotti e ottenere più visite. www.francodane.it.Vuoi ottenere traffico sul tuo sito risparmiando nell’ADV. Hai un sito web che riceve poco traffico dai motori di ricerca. Il tuo è un settore “golden market” nel quale ci stanno tante ricerche pertinenti e poca concorrenza. La SEO non è il Web Marketing né tanto meno il tuo commercialista. Proprio così, hai letto bene. Prova a pensare al tuo sito web come ad un negozio che stai per aprire. Come ben capisci questa però è solo una parte delle cose che ti servono per far funzionare questa tua nuova attività. I prodotti che vendi sono accattivanti per il tuo pubblico? Hai programmato delle campagne promozionali? Gli scaffali consentono un esposizione curata e accattivante? Nel tuo negozio il commesso o la commessa sa fare bene il suo lavoro?

marketing

Se sei arrivato fin qui vuol dire che conosci Ninja Academy o sei interessato alla ottimizzazione per i motori di ricerca meglio conosciuta come SEO. In entrambi i casi sei atterrato nel posto giusto! Ipotizziamo uno scenario tipico: sei un imprenditore nel settore del food, hai un ristorante aperto da poco e vuoi farlo conoscere alla giusta clientela, quella potenzialmente interessata al cibo che proponi. Hai diverse strade da percorrere per raggiungere l’obiettivo, ma la via del marketing online è quella che ti propongo a occhi chiusi. Considera anche che la maggior parte delle persone ha maturato – ormai da tempo – una forma di repulsione nei confronti dei vecchi sistemi di promozione quali radio, tv, cartellonistica, telefonate, volantinaggio. Il motivo è semplice, sono forme di marketing di tipo interruttivo, ovvero interrompono i momenti della nostra vita quotidiana nei quali siamo in compagnia dei nostri cari. È vero che le grandi aziende investono ancora in questi sistemi di marketing ma è vero anche che stanno diventando sempre meno efficaci e sempre più costosi. Manipolazione e spam nei risultati – Tattiche troppo aggressive possono rischiare di farvi escludere per sempre dai risultati dei motori di ricerca. È possibile trovare maggiori informazioni su consulente seo (https://www.francodane.it/) sulla nostra homepage. Scambio link – Anche se la promessa di un facile link building o di link farm è allettante, queste tattiche di solito consentono di ottenere scarsi risultati. Link naturali, organici da siti dai quali i vostri competitor non riescono a ricevere link, sono il modo migliore per ottenere ottimi posizionamenti nel lungo termine. Ottimizzare le pagine per i motori di ricerca a discapito degli utenti – I professionisti SEO hanno dei copywriter che creano pagine ben scritte che attirino sia gli utenti che i motori di ricerca. Di più su preventivo seo (www.francodane.it) sulla nostra home page. L’uso ripetitivo di keyword (come spiegato sopra) è inutile, ma un testo avvincente, intelligente e persuasivo è un’ottima soluzione per attirare sia gli utenti che i motori interessati ai vostri contenuti. Posizionamenti garantiti – Nessun operatore SEO è in grado di garantire dei posizionamenti, perché i motori di ricerca sono gli unici responsabili dei risultati e cambiano continuamente.

  • La validazione dell’idea: di cosa disponi
  • Ottimizzazione dei contenuti
  • Per i siti di nuova creazione, dal momento dell’ideazione stessa del sito web
  • 12 In conclusione
  • 5- Attività SEO e Local SEO
  • Next post
  • Degli strumenti da impiegare,

Gli utenti sono più propensi a fidarsi di un marchio quando appare nei primi risultati piuttosto che dei marchi che non hanno una buona presenza sul web. Bypassare la concorrenza. Immagina due imprese appartenenti alla stessa nicchia, che vendono dei prodotti simili a prezzi analoghi. Una di esse ha un sito web ottimizzato per i motori di ricerca e l’altra ha una presenza web non ottimizzata. Essendo due imprese simili, quale azienda avrà più successo secondo te? Quale azienda attirerà più clienti e quale azienda crescerà più velocemente? Non sottovalutare il potere dei motori di ricerca e della SEO specie in relazione alla concorrenza. Osserva i concorrenti, crea il tuo posizionamento e anticipa le loro mosse. La SEO è un bene per i social media. Una pagina web con un buon posizionamento avrà anche più impatto sui social media. Il rapporto tra SEO e social media è bidirezionale. La popolarità sui social media è un bene per la SEO e la SEO porta più visibilità sui social media. Per ulteriori informazioni su francodane (https://www.francodane.it/chi-sono.html) gentilmente visitate il nostro sito. Gli utenti sono più propensi a mettere un Like ad una pagina che si trova nelle prime posizioni nei risultati dei motori di ricerca rispetto a una pagina che non ha un buon posizionamento.

Ma ottimizzare il sito web “on page” non è tutto.

marketingCome fare link building? Scherzo, tutti questi processi sono importanti, e richiedono tempo. Ma ottimizzare il sito web “on page” non è tutto. È possibile trovare maggiori informazioni su consulente seo – https://www.emanuelevaccariweb.it/ – sulla nostra homepage. La strategia che aiuta a portare link al proprio sito viene chiamata “link building” (ovvero costruzione di link, link building strategy), ed esistono nel mondo seo moltissime tecniche utili a portare link ad un sito, come illustra l’immagine in basso. Vista la definizione di link building, vediamo ora nello specifico come fare link building. Ma andiamo con ordine, e proviamo a fare un esempio che spieghi in parole semplici cos’è questo “link building“: mettiamo che ho un ecommerce di scarpe da calcio. In una mia pagina del sito è mostrata un tipo di scarpa con tutte le sue caratteristiche. Dunque, se ho buoni contenuti, molto probabilmente, nel tempo, gli utenti della rete rimanderanno al mio sito perché vi sono informazioni utili ed interessanti. Un esempio un po’ banale, ma credo riassuma il concetto dei links che puntano ad un sito web. I motori di ricerca prendono molto in considerazione questi “backlinks”, link esterni che rimandano ad un sito, considerandoli come “raccomandazioni”, che indicano che il sito è affidabile ed è raccomandato per via delle informazioni fornite.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *